Privacy

Brevia Consulting riconosce e rispetta il diritto alla protezione dei dati personali, come diritto fondamentale della persona.

Nella prestazione dei servizi e nell’ambito dei rapporti giuridici afferenti alla propria attività, Brevia Consulting non tratta dati personali.

Il Regolamento (UE) 679/2016 (General Data Protection Regulation – GDPR) definisce «dato personale» qualsiasi informazione riguardante una persona fisica identificata o identificabile («Interessato»). Per «trattamento», secondo lo stesso GDPR, si intende, invece, qualsiasi operazione o insieme di operazioni, compiute con o senza l’ausilio di processi automatizzati e applicate a dati personali o insiemi di dati personali, come la raccolta, la registrazione, l’organizzazione, la strutturazione, la conservazione, l’adattamento o la modifica, l’estrazione, la consultazione, l’uso, la comunicazione mediante trasmissione, diffusione o qualsiasi altra forma di messa a disposizione, il raffronto o l’interconnessione, la limitazione, la cancellazione o la distruzione.

Le tecnologie dell’informazione favoriscono la circolazione dei dati personali e ne incrementano i flussi in misura crescente: per questo, la possibilità di non perdere il controllo delle proprie informazioni diviene essenziale e richiede un impegno costante e consapevole per garantire livelli adeguati di protezione dei dati personali.

Il nuovo quadro normativo in materia di protezione dei dati personali comprende, ora, il Regolamento 2016/679/EU sulla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali – General Data Protection Regulation (GDPR), che il 25 maggio 2018 ha acquisito piena applicabilità, affiancandosi al D.Lgs. 196/2003 (Codice Privacy).